Come fare un buon sito web: segui il Caso Studio di Gianluca Ermanno

Parafrasando la famosa frase dell'”Omino coi baffi” di Carosello, si ha la migliore sintesi della complessità e dell’attenzione necessaria per ottenere buoni risultati per il proprio sito.

52-gianlucaermannoParliamo di questo argomento nel webinar dell’8 luglio “Imparare a creare e organizzare eCommerce” tenuto da Simona Bigazzi alle ore 13.00, nel quale ci sarà anche il primo relatore che ci racconterà del suo Caso Studio selezionato tra le candidature che sono arrivate al nostro blog!

Ma andiamo a conoscere meglio chi è Gianluca Ermanno e di cosa ci parlerà nel suo intervento all’interno del webinar.

 

1MS: Ciao Gianluca, benvenuto tra noi e grazie per la tua disponibilità. Come è nata la tua candidatura a diventare relatore per il nostro webinar?

Gianluca: «In maniera molto semplice e naturale. Ho avuto la possibilità di partecipare ad un Business Game all’interno di un corso di Alta Formazione dove insegnava anche Simona Bigazzi. Il sito sul quale ho lavorato ha ottenuto un buon successo e quando ho saputo, grazie ai precedenti webinar, che era possibile contribuire e condividere con gli altri utenti questa esperienza, ho inviato la mia candidatura. Mi è sembrata subito un’ottima opportunità per formarsi e confrontarsi con persone più esperte e competenti.»

 

1MS: Ci fa piacere che tu abbia colto lo spirito della nostra proposta! Di cosa parlerai ai partecipanti del webinar dell’8 luglio?

Gianluca: «Soprattutto della mia esperienza diretta, delle azioni che abbiamo realizzato per ottenere buoni risultati, di quello che abbiamo fatto fin dalla progettazione del sito. Sembra banale dirlo, ma ci sono un sacco di aspetti che vanno considerati quando si vuole  realizzare un sito. Cercherò di raccontare a chi seguirà il webinar il percorso che abbiamo seguito per diffondere e far conoscere il nostro sito online passo dopo passo. Un altro aspetto che ritengo importante e sul quale mi soffermerò brevemente è l’approccio offline al sito, una cosa che talvolta viene un po’ tralasciata per problemi di tempi o di risorse, ma che invece può dare frutti consistenti con poco impegno in più.»

 

1MS: Vuoi lasciare un consiglio ai nostri lettori? Una piccola anteprima in attesa del webinar?

Gianluca: «Certo, molto volentieri! Innanzitutto, secondo me, è importante non scoraggiarsi se non si raggiungono subito gli obiettivi che ci proponiamo, come si dice, ‘sbagliando s’impara’! Una buona progettazione, lo studio approfondito delle ultime risorse web e l’osservazione dei trend online sono solo alcune delle cose che vanno fatte per costruire un sito di successo. Per il resto, vi aspetto l’8 luglio alle 13.00, insieme a Simona Bigazzi per il webinar ‘Imparare a creare e organizzare eCommerce’!»

partecipa_come_relatore

Che cosa aspetti candidati subito anche tu: partecipa come relatore ai nostri prossimi webinar!

Non perderti questo doppio intervento con Simona Bigazzi e Gianluca Ermanno! Iscriviti subito al webinar dell’8 Luglio alle ore 13.00

come_creare_un_ecommerce

Aumenta le tue vendite online: Webrooming e Showrooming

guida_ecommerce_per_retailerSicuramente avrete sentito parlare in televisione, o letto qualche articolo di qualche blogger, di Webrooming e Showrooming?

Ma cosa sono esattamente? Cosa significano queste due parole?

Possiamo definirli come comportamenti che i consumatori assumono quando devono fare degli acquisti.

E’ proprio conoscendo le sfumature di comportamenti dei consumatori che puoi ottenere dei vantaggi rispetto ai tuoi competitor.

La partita si vince con i piccoli dettagli!

 

Tornando alle definizioni con la parola:

  • Showrooming, si intende l’acquisto online di un prodotto verificato precedentemente in negozio.

Facendo un esempio lo showrooming si verifica quando vai in un negozio guardi, provi, chiedi informazioni al negoziante di un determinato prodotto e poi lo compri online.

 

  • Webrooming, si intende l’acquisto avviene in negozio solo dopo aver consultato l’articolo online.

E’ il comportamento contrario allo showrooming, e si verifica quando vedi un prodotto sul web, né guardi caratteristiche ed immagini, e poi lo compri in un negozio fisico.

 

Per capire meglio come questi due comportamenti possono incidere sulle strategie di vendita di un eCommerce e su quelle di un negozio online e come queste possono essere integrate l’un con l’altra, abbiamo tradotto liberamente un’infografica davvero interessante, che riassume i risultati di un’indagine di  Merchant Warehouse.

dati_studio_comportamento_ecommerce

Come volgere a tuo favore i comportamenti dei consumatori

Studiando le motivazioni che spingono i consumatori ad un comportamento di tipo webrooming o di tipo showrooming puoi prevedere delle strategie per migliorare sia la vendita offline che quella online.

Creati delle opportunità di business!

business_ecommerce

Migliora le tue vendite in negozio

Migliorando l’esperienza dei tuoi consumatori offline migliorerai anche quella online, incrementando la voglia di tornare a visitare il tuo sito web. vendere_online

I comportamenti d’acquisto dei consumatori stanno mutando sempre più velocemente grazie alla multicanalità. Fa si che il cliente sia sempre al centro della tua attenzione… solo così potrai coccolarlo ed conquistare la sua fiducia!

Guarda l’intera infografica sul nostro canale Pinterest.

Hai trovato utile questo post?

Allora forse potrà interessarti anche:

 

Vuoi imparare a creare ed organizzare il tuo eCommerce?

Segui il webinar Gratuito di 1 Minute Site con Simona Bigazzi l’8 Luglio alle ore 13.00. Iscriviti Gratis

come_creare_ecommerce

Scopri Come Diventare Relatore dei Nostri Webinar: Candidati Subito!

diventare_relatoreGestisci un sito web oppure un blog?

Stai cercando di diventare un freelance affermato?

Sei un copywriter alle prime armi oppure un SEO che ha ottenuto i suoi primi successi?

Vuoi intraprendere la tua carriera nel mondo del web e stai cercando un trampolino di lancio che ti dia la possibilità di:

  1. fare esperienza;
  2. farti conoscere;
  3. presentare un tuo caso di successo.

 

Bene,

è il tuo momento!

1 Minute Site ormai da diversi mesi organizza Webinar di Formazione Online e ha deciso di aprirsi ancora di più alle nuove figure professionali che, come te, stanno cercando una buona opportunità per farsi conoscere.

Scopri di cosa si tratta!

Abbiamo lanciato questa opportunità qualche mese fa e alcuni di voi si sono già candidati per poter essere relatore dei nostri webinar futuri.

Proprio dal prossimo webinar di Simona Bigazzi: Come creare e gestire un eCommerce con 1 Minute Site ci sarà il primo candidato che esporrà il suo Caso di Studio! Continuate a seguirci e scoprirete chi sarà :)

Candidati anche tu e condividi con noi i tuoi casi studio:

CANDIDATI SUBITO

Non sei ancora convinto?!

Sotto troverai 4 buoni motivi per partecipare ai nostri webinar come relatore.

4 buoni motivi per diventare relatore dei Webinar di 1 Minute Site

  1. Potrai presentare il tuo caso di successo ad un pubblico abbastanza elevato di utenti, facendoti conoscere da interessati del settore.
  2. Avrai 10 minuti per presentare il tuo elaborato, ti sembrano pochi? Vedrai che non è così, potrai testare le tue capacità di sintesi! Avere un periodo di tempo circoscritto ti renderà più sicuro durante l’esposizione di fronte ad una telecamera.
  3. I giorni prima della diretta potrai scrivere, insieme al team di 1 Minute Site, un articolo proprio sul nostro blog, aumentando così la tua visibilità. Potrai condividerlo in tutti i social facendoti conoscere sempre di più dai tuoi fan.
  4. I materiali che utilizzerai, video e slide, saranno condivisi sui nostri canali social: YouTube, SlideShare, Facebook e Google Plus.
  5. I giorni successivi alla diretta potrai raccontare la tua esperienza proprio sul nostro blog e sulla nostra Community 1 Minutesite Expert.

Convinto?

Candidati subito e diventa relatore ai nostri prossimi webinar:

CANDIDATI SUBITO

Vuoi essere un relatore davvero esplosivo e colpire il tuo pubblico? Leggi questo articolo, ti sarà sicurmemente utile:

Impara a creare ed organizzare eCommerce con Simona Bigazzi

creare_ecommerceDopo il grande successo dell’ultimo Webinar sugli eCommerce il team di 1 Minute Site ha deciso di farvi mettere in pratica i consigli che Roberto Fumarola ci ha suggerito per migliorare i nostri siti web per la Vendita Online.

A spiegarci come usare al meglio la piattaforma di 1 Minutesite per creare ecommerce che riescano davvero a portare a dei risultati positivi sarà Simona Bigazzi, Web Consulting, Project Manager, Social Media & Web Marketing Specialist, Copy, SEO, Formazione e Business Coach, Partner Certificata Google.

Quante volte ti sei imbattuto su eCommerce senza immagini dei prodotti, con una descrizione pessima e che non ti permettono di capire nemmeno a che punto sei dell’acquisto?

Bene, cerca di non fare anche tu questi errori sul tuo eCommerce.

Iscriviti subito al webinar GRATUITO di Simona Bigazzi:

Come creare un eCommerce con 1 Minute Site – 8 Luglio ore 13.00

Sei curioso? Vuoi sapere gli argomenti che tratterà?

Eccoti una preview:

  • Creazione di schede prodotto con immagini e descrizioni appropriate;
  • Organizzazione e Varianti di Prodotto;
  • Spese di spedizione e Supporto clienti;
  • Promozioni e sconti;
  • Iscriviti subito e scopri nel dettaglio tutti gli argomenti!

come_creare_ecommerce

Come sempre non dimenticare di entrare a far parte della Community di 1 Minutesite Expert per rimanere aggiornato sulle nostre news ed eventi.

 

Hai saputo la novità?

Dal prossimo webinar, oltre all’intervento di Simona Bigazzi, ci sarà anche la prima esposizione di un caso di successo.

Continua a seguire il nostro blog e tra pochi giorni scoprirai chi sarà il primo a parlarci del suo Caso Studio!

Vuoi diventare anche tu Relatore ai nostri prossimi webinar? Candidati subito e condividi con noi i tuoi esperimenti sul web:

CANDIDATI SUBITO

Come scegliere il Font Corretto per Creare una Landing Page

scelta_del_font_per_creare_landing_pageNella creazione di una Landing Page, un altro elemento importante di cui si deve tener conto è la tipografia cioè la scelta del font.

Secondo molti studi, la lettura su schermo è il 25% più difficile e lenta rispetto alla lettura sulla carta stampa.
Sul web, infatti, si legge quando si è realmente interessati al contenuto e si tende a cercare parole evidenziate o titoli più significativi per capire se la pagina corrisponde a quello che si sta cercando, saltando tutto quello che non ci sembra importante e tutte quelle parti di testo che non sono facili da leggere.

Nella scelta del font è importante considerare:

  • la Leggibilità,
  • l’ Attinenza al contenuto,
  • le Dimensioni e di conseguenza al target a cui ti riferisci,
  • l’ Interlinea, giusta ed equilibrata,
  • il Contrasto fra sfondo e testo, per non impedire la lettura.

Regole per creare una landing page davvero efficace:

  • Gli opposti si attraggono: combinare font sans serif e serif è molto attraente.utilizzo_font_creare_landing_

 

  • Non combinare mai 2 font troppo simili tra loro: non si vedrebbe bene la differenza tra testo e titolo.utilizzo_font_per_creare_landing_pag

 

  • Il contrasto è fondamentale a livello di colore e di tipografia.utilizzo_font_per_creare_landing_page

 

  • Per dare un aspetto professionale alla pagina non mischiare insieme font che trasmettono sensazioni visive diverse. Utilizzare font troppo giocosi o troppo artistici potrebbero distrarre l’utente dalle informazioni contenute nel sito.utilizzo_font_per_creare_landing_page

 

  • I font vanno scelti in modo da separare gli elementi del testo. Creare quindi una gerarchia tra gli elementi più importanti e meno importanti all’interno della nostra pagina web.utilizzo_font_per_creare_landing_page

 

  • Dimensioni: il corpo del testo non deve essere più piccolo di 12px e i titoli devono essere ben visibili sempre.
  • Interlinea equilibrata: nei testi molto lunghi, utilizzare un’interlinea molto ridotta può creare difficoltà di lettura, allo stesso modo un’interlinea troppo alta costringe l’occhio ad aumentare il numero di sbalzi tra una riga e l’altra. Di solito l’interlinea deve essere circa il 150 % del corpo del font.
  • Gerarchia: titolo, sottotitolo, corpo del testo devono essere ben chiari e differenziati tra loro, così che l’utente capisca l’importanza relativa ad ogni elemento della pagina che sta leggendo.

Adesso sei a conoscenza di quali sono gli elementi necessari per creare una Landing Page di successo.

Crea una landing page di successo seguendo anche questi consigli

Seguici anche nel nostro prossimo post dedicato al webinar, ti spiegheremo come strutturare una Landing Page.

 

Come scrivere una pagina Faq per il tuo sito web

come_creare_una_pagina_faqLa pagina Faq è forse una  delle pagine web più importanti soprattutto per questi siti web che offrono servizi online o per gli ecommerce.

Quante volte ti è capitato di andare a vedere le domande frequenti quando dovevi prendere un aereo con una nuova compagnia o quando hai acquistato un elettrodomestico per capire bene come avviene la consegna, ecc…?

E’ una pagina molto consultata e che ormai gli utenti si aspettano di trovare in un sito web.

 

Ma partiamo dal nome:

FAQ —> Frequently Asked Question, Domande Frequenti

Per creare una pagine Faq si devono individuare le domande che gli utenti si pongono con particolare frequenza, al quale darete una risposta.

Giustamente ti starai chiedendo, ma come faccio a sapere quali sono le domande che i miei utenti si pongono?

Se hai un rapporto diretto con i tuoi clienti, ad esempio hai un negozio fisico, sicuramente puoi individuare una serie di domande che maggiormente ti vengono chieste rispetto ad altre.

Se non hai un negozio fisico, ma hai solo un sito web con la possibilità per i tuoi utenti di commentare sicuramente qualcuno avrà posto delle domande su particolari aspetti poco chiari.

Se invece non hai la più pallida idea su cosa potrebbero chiederti i tuoi utenti fai delle ricerche su forum e blog e dai una sbirciatina alle pagine FAQ dei tuoi concorrenti.

Ma stai attento,

una pagina FAQ deve contenere delle vere domande frequenti e non ciò che vorresti che i tuoi utenti ti chiedessero!

Si vedono tante volte delle domande del tipo:

Perché i vostri prodotti sono così apprezzati?

seguita da risposte in cui si elogiano le ammirevoli qualità dell’azienda e del prodotto. Nelle FAQ non devi fare degli spot pubblicitari!

Ricordati che gli utenti vanno a consultare le FAQ solo quando hanno delle vere difficoltà, solitamente è il passo prima della telefonata!

Considera il loro stato d’animo, sicuramente sarà infastidito, annoiato e frustrato, perché non sta riuscendo in quel che vuole e ricorda che per l’utente la colpa è sempre la tua.

 

Come scrivere le domande e le risposte

Sarai quindi d’accordo con me nello scrivere frasi corte, coincise, chiare, evitando il superfluo, spot promozionali e risposte inutili!

Scrivi in modo colloquiale, leggero e sintetico proprio come se stessi avendo una conversazione con un tuo cliente.

Quando scrivi le domande usa la prima persona e rendile il più semplici possibili.

Guarda l’esempio:

come_scrivere_faq

 

Prevedi una struttura logica per le tue domande

Prevedi una disposizione delle domande in maniera logica, perché di sicuro l’ordine alfabetico non aiuta, gli utenti non possono sapere con quale lettera inizia la domanda!

Se le vostre domande sono tante prevedere un indice all’inizio della pagina, oppure suddividetele in sottogruppi o macro-aree.

Infine, rendi le domande e le risposte immediatamente distinguibili, magari con colori diversi o mettendo la prima in grassetto rispetto alla seconda.

Quella che vedi sotto è la pagina FAQ di 1minutesite.it

Pagina_FAQ

  • le domande sono state raggruppate per categorie,
  • quando clicchi sopra la domanda compare la risposta, in questo modo puoi vedere subito tutte le domande che ci sono e selezionare quella che più ti serve,
  • domanda e risposta si distinguono tra loro con la dimensione dei caratteri e i grassetti.

 

In generale,

il miglior modo per poter davvero creare una buona pagina FAQ è calarsi nei panni degli utenti, cercando di vedere le cose dal loro punto di vista e dalla loro esperienza.

Buon lavoro!

Se stai creando il tuo sito web forse potrebbero interessarti anche:

Come Twittare frasi dal tuo blog: Click To Tweet

Stai gestendo un blog e per prendere idee e rimanere sempre aggiornato leggi continuamente i post dei guru del tuo settore…

(non preoccuparti non è un comportamento anomalo e soprattutto non sei solo, lo facciamo tutti noi che scriviamo sul web!)

e, girando di blog in blog, hai visto una cosa carina che proprio vorresti mettere anche sui tuoi articoli: il Click to Tweet!

Ne hai visti di tantissime forme, riquadrati o semplici link, di più carini e di più semplici, ma il risultato è sempre lo stesso:

ti permettono di Twittare una frase di effetto di un post.

 

Ecco di cosa stiamo parlando:

questo che vedi sotto è un ClicktoTweet preso dal blog di SocialMediaCoso.

clicktotweet

E questo è un ClickToTweet preso da HubspotBlog:

clicktotweet_plugin

Ti piace vero?

Bene, continua a leggere e ti spiegheremo come inserirlo nei tuoi contenuti.

 

1. Accedi al sito web clicktotweet.com

Entra nel sito web e registrati con Twitter.

come_twittare_contenuti

 

2. Inserisci il tuo messaggio

Inserisci il messaggio che vuoi che sia twittato, ricordati che non deve superare i 140 caratteri, poi clicca su “Generate New Link“:

twittare_contenuti

 

3. Copia l’embedded code e scegli l’immagine

Hai generato così il link che devi incorporare nel post del tuo blog, spunta la possibilità che il tweet si apra un’altra finestra e poi scegli l’immagine che vuoi che appaia nel tuo post.

contenuti_blog

 

4. Incorpora il codice nel post del tuo blog

Entra nella parte di testo del tuo post ed incolla il codice embedded che hai copiato, come nell’immagine sotto:

come_twittare_una_frase

 

5. Ecco il tuo ClickToTweet

Et voilà!

Facile, veloce… ma soprattutto gratis!

Twitta_un_post

 

Hai trovato utile questo post? Allora twittalo subito!

Landing Page: che cosa è e come strutturarla

 creare_landing_page_perfettaAbbiamo parlato di quali siano i colori giusti per creare una buona Landing Page.

Ma forse prima di parlare di questo ci è sfuggito una piccolo particolare: Che cosa è una Landing Page?

Le landing page sono tecnicamente delle “pagine di atterraggio“, cioè delle pagine a cui si arriva, si “atterra”, dopo aver cliccato un banner pubblicitario, un annuncio ppc, come per esempio da Adwords, o su una newsletter.

Vai subito all’infografica su come creare una landing page

Solitamente sono realizzate con una grafica accattivante, con delle tecniche specifiche e sono create per soddisfare uno specifico obiettivo, come può essere la vendita di un particolare prodotto, la promozione di una speciale offerta, la nuova collezione appena uscita, scaricare o acquistare ebook ecc…

Una landing page quindi è fondamentale  per spiegare in maniera veloce ed efficace il  servizio/prodotto che si vuole pubblicizzare.

Esiste una tecnica teorica di marketing da tenere in considerazione per creare una landing page.

Hai mai sentito parlare del modello AIDA?

  • Attirare l’Attenzione
  • Suscitare Interesse
  • Stimolare il Desiderio
  • Richiamare l’Azione

Scommetto che ti starai chiedendo:

“Bella la pratica, quindi? Come posso creare praticamente la mia landing page?”

Per risponderti al meglio abbiamo tradotto liberamente un’interessante infografica su come creare landing page davvero efficaci:

La struttura ideale per una buona landing page

Prima di tutto pensa ai messaggi che vuoi inserire all’interno della tua landing, dandogli una buona struttura come quella che trovi nell’immagine sotto, considerata più performante e per questo più utilizzata.

come_strutturare_una_landing_page

Stimolare l’emozione giusta con una landing page

I contenuti che inserisci nella landing devono avere come obiettivo: lo stimolo di emozioni.

Ti stai chiedendo perché?

Sono proprio queste che spingono un utente all’acquisto!

come_generare_una_landing_page

Crea una landing page giocando con le parole

La tua landing page deve parlare chiaro:

  • indirizzala al target giusto;
  • dai in cambio un vantaggio (gratis), fai percepire la convenienza nel compiere l’azione che l’utente è chiamato a fare;
  • fai percepire l’urgenza dando un periodo limitato per compiere l’azione;
  • spiega sempre i motivi per cui quel prodotto servizio è così conveniente per l’utente.

creare_landing_page

Come conquistare la fiducia dei tuoi utenti

Conquistati la fiducia dei tuoi utenti. E’ proprio questa che gioca un ruolo fondamentale nel far tornare i tuoi clienti a comprare proprio nel tuo shop online.

landing_page

Una sola Call to Action per la tua Landing Page

Che cosa è una Call to Action?

E’ uno strumento di marketing che serve ad indicare ai visitatori del tuo sito un’azione da compiere in modo esplicito.

Quindi è un’esplicita richiesta di azione che permette ai visitatori di ottenere quello che cercano in modo inequivocabile.

creare_landing_page

Guarda l’intera infografica direttamente sul nostro canale Pinterest? Ne troverai anche molte altre!

Leggi subito anche:

 

Ottimi Risultati dal Sondaggio sul Webinar di Roberto Fumarola!

Sondaggio Fumarola

Grande successo per il Webinar di Roberto Fumarola.

Dai risultati del sondaggio sembrerebbe proprio che questo Webinar vi sia piaciuto!

Ti sei perso la diretta? Guarda subito il video

Prima di tutto vi ringraziamo, perché ci avete dato tantissimi suggerimenti e idee per i prossimi nostri eventi online.

Il webinar sulle Best Practices per eCommerce di Piccole Aziende ha ottenuto un gradimento globale del 94%.

Anche se ci siamo migliorati molto rispetto agli altri eventi online la trasmissione della diretta rimane comunque un nostro punto debole, ma il gradimento che tutte le volte ci mostrate sarà di stimolo a migliorare sempre di più i nostri eventi!

Molti di voi hanno lasciato commenti su quanto sia stato interessante l’intervento di Roberto Fumarola per migliorare il proprio eCommerce. Se ti sei perso qualche cosa durante la diretta non preoccuparti:

Scarica subito le slide di Roberto Fumarola

Infine dal sondaggio è risultato che molti di voi vorrebbero ancora parlare di Web Design ed Usabilità, quindi segnatevi nell’agenda il nostro prossimo Webinar:

Crea il tuo eCommerce con 1 Minute Site
Simona Bigazzi – 8 Luglio dalle 13 alle 14

Ma non è finita qui… ti prendi cura dei tuoi clienti?

Sei esaustivo quando dai informazione ai tuoi potenziali clienti?

Il tuo personale addetto alla gestione clienti è sufficientemente preparato?

Vuoi saperne di più? Continua a seguirci perché a Settembre Melania Peruzzi, Customer Care di 1 Minute Site, sarà l’esperta ufficiale del Webinar Supporto Clienti e Gestione Contatti.

Sicuramente avrete già avuto il piacere di parlare con lei e conoscere la sua grande professionalità!

Candidati subito per diventare relatore al nostro prossimo webinar!

web desgn e usabilità

Realizza delle slide presentando un tuo caso di successo, come ad esempio:

  • se hai realizzato un sito web che in poco tempo è cresciuto incredibilmente
  • se sei riuscito a portare più traffico verso il tuo sito web grazie ai social media
  • se hai creato delle campagne Adwords che ti hanno portato dei buoni risultati in termini di conversioni.

CANDIDATI SUBITO

Condividi la tua esperienza con noi!

Scegliere le immagini giuste per creare Landing Page efficaci

scegliere_immagini_per_sito_webQuante volte ti sarà capitato di non riuscire ad acquistare un prodotto da un sito web, piuttosto che da un altro, perché questo a primo occhio non ti dava fiducia?

Ciò dimostra che le informazioni visive vengono elaborate molto velocemente e che le scelte degli utenti solitamente si basano sul primo impatto.

La fiducia verso il sito o il prodotto dipende spesso dal saper scegliere le immagini giuste. Infatti per creare una landing page o un sito web si deve saper scegliere proprio l’immagine che aiuta a rafforzare il tuo messaggio.

immagini_per_creare_landing_page

Scommetto che ti stai chiedendo come fare!

Per prima cosa evita di inserire immagini che hai acquistatopotrebbero comunicare finzione, danneggiandoti.
Per rappresentare al meglio qualsiasi tipo di azienda, la scelta migliore è quella di scegliere immagini vere, realizzate professionalmente.

Nulla vieta comunque di acquistare immagini per creare landing page!

Le immagini free le puoi trovare su Google, ma è necessaria una ricerca avanzata per trovare quelle che non sono coperte da copyright.

come_sceglire_immagini_per_sitoPer quanto riguarda i diritti di utilizzo, puoi scegliere immagini utilizzabili e condivisibili liberamente, quindi libere da copyright.

immagini_giuste_per_landing_page

Quale è la scelta migliore?

E’ quella di acquisire le immagini da siti ufficiali a pagamento come ad esempio desktophoto.
Il consiglio è quello di non scegliere persone, ma paesaggi o immagini che rafforzano il contesto del tuo sito.

Ma c’è una cosa molto importate che ti devi ricordare: gli elementi grafici hanno un peso.

Quante volte sei uscito subito da una pagina web perché era troppo lenta nel caricarsi?

Quando navighi su internet, ogni elemento che vedi nelle pagine ha un proprio peso. E’ questo il motivo per il quale alcune pagine risultano più lente rispetto ad altre.
Ricordati che il peso degli elementi non solo influiscono sulla pazienza del navigatore ma anche sull’indicizzazione della pagina e quindi sulla sua ricercabilità.

Ricordati di non creare landing page o pagine web troppo pesanti e difficili da caricare.

Per evitare questo tipo di errore rispetta 3 parametri:

1) risoluzione: corrisponde al numero di pixel per Pollici (o centimetri). La risoluzione migliore è di  72 PPI.

2) peso: varia a seconda delle dimensioni. Devi trovare sempre la giusta misura tra peso e qualità delle immagini.

3) dimensione: le dimensioni ottimali sono quelle reali che useremmo nella pagina. E’ inutili che siano più grandi per poi doverle rimpicciolire o ritagliare!

Ora che hai capito come scegliere le immagini per creare la tua Landing Page, leggi anche il precedente post “Come creare Landing Page efficaci: partiamo dai colori!

Seguici anche nel prossimo articolo dedicato al webinar di Susanna Pepi, parleremo della scelta dei Font.

Potresti essere interessato anche a:

Utilizziamo i cookie per offrire una migliore esperienza agli utenti del nostro sito. Utilizzado il sito, dichiari di accettare l'uso dei cookie.