Come scrivere sul web: formula i tuoi Titoli e Sottotitoli!

Come_scrivere_sul_webFormulare titoli e sottotitoli che sappiano attirare l’attenzione dei tuoi utenti mette a dura prova la tua pazienza e le tue capacità creative e di sintesi?

Il titolo sarà l’etichetta con cui sigillerai il tuo prodotto finito, racchiudendo il tuo contenuto ed estraendone il succo.

Formula titoli coincisi, concreti e precisi… Quante richieste! Ecco qualche consiglio:

  • formula titoli brevi, indicativamente intorno ai 40-60 caratteri, altrimenti non faciliterai la famosa perlustrazione del testo;
  • elimina il superfluo, cioè tutte quelle parole che possono appesantire la lettura del tuo titolo e che non servono a chiarificarne il significato.

Facciamo un esempio:

come_scrivere_un_titolo

Crea titoli concreti e che comunichino qualche cosa, evitate “Avviso”, “Comunicazione” ecc… Spesso il titolo è l’unica cosa che viene letta, quindi devono essere capaci di informare!

Inserisci la parole chiave all’inizio del tuo titolo, secondo Nielsen l’attenzione degli utenti si focalizza sui primi 11 caratteri, cioè le prime due parole.

Impresa davvero ardua? Prova con i titoli bipartiti, come ad esempio:

  • Inbound Marketing, i 5 elementi essenziali
  • Scrivere sul web, impara ad organizzare i tuoi contenuti

Spesso per stupire i tuoi lettori cerchi dei titoli che possano impressionare con frasi d’effetto.

scrivere_sul_webMa quante volte ti è capitato di cliccare su un titolo che ti incuriosiva e poi sei rimasto deluso dal contenuto, magari parlava di tutt’altro oppure e era anche al di sotto delle tue aspettative?

Il web è diverso dalla carta stampata meglio essere un po’ più banali, ma ben chiari con chi ti segue.

Gli utenti amano la coerenza, il tuo gruppo di titoli e sottotitoli deve rispecchiare la stessa struttura grammaticale, ad esempio o li crei tutti in forma interrogativa o tutti in forma affermativa, se decidi di usare dei sostantivi  o tutti con l’articolo o tutti senza. A volte la forma interrogativa è quella più gradita se lo scopo del tuo articolo è quello di venire in contro alle esigenze dell’utente.

E infine qualche consiglio grafico:

  • evita il corsivo,
  • evita la sottolineatura,
  • metti più spazio sopra il sottotitolo rispetto a quanto ne metti sotto,
  • non mettere mai il punto alla fine di un titolo!

Sei riuscito a creare un buon titolo?

Ti suggeriamo un metodo invincibile per capirlo! Dopo che hai redatto il tuo articolo:

  • leggi solo il titolo ed i sottotitoli, ignorandone il corpo.

Come è andata? Ti sembra che diano un’idea complessiva ed esauriente del tuo testo?

La risposta è sì? Well done!

Un altro metodo per creare un buon titolo è quello di ridefinirlo dopo aver terminato di scrivere il contenuto, in modo da farlo calzare perfettamente a ciò che hai scritto!

Quindi crea dei titoli provvisori e poi dedica un momento finale per ricontrollarli e modificarli in base all’evolversi del testo.

 Perché è fondamentale creare dei buoni titoli?

  1. Selezionano il destinatario, spesso il titolo è l’unica parte su cui si sofferma lo sguardo del tuo utente ed è ciò che ne determina la lettura o meno. E’ con il titolo che ci giochiamo l’utente!
  2. Facilitano la fruizione del testo, se lo riepiloga efficacemente.
  3. Ti aiuterà ad organizzare il testo,costringendoti a razionalizzarlo e a seguire la strada intrapresa. Se ad esempio non riesci a dare un titolo ad una sezione forse è perché questa è inconsistente o perché stai trattando troppi argomenti insieme!
  4. Favoriscono il posizionamento nei motori di ricerca, utilizzati per capire di cosa parla una determinata pagina.
  5. Agevolano i non vedenti, che navigano attraverso tecnologie assistive, screen-reader, che leggono la pagina ad alta voce e possono saltare da un titolo all’altro.

Quindi mettiti al lavoro ed inizia subito a scrivere i tuoi testi! Vuoi sapere anche come organizzare i tuoi contenuti su una pagina web? Leggi anche:

Aumenta il traffico del tuo sito con i Social Network

Per ottenere i migliori risultati con il proprio sito è necessario curare tutti gli aspetti fin dalla sua progettazione iniziale. Un buon CMS come 1 Minute Site, aiuta moltissimo nella realizzazione del sito, soprattutto per quanto riguarda la parte html e CSS: una volta scelto il template, i contenuti da pubblicare e selezionate le immagini da inserire, il sito è pronto per andare online. Però, non sempre è sufficiente avere un sito curato e ricco di contenuti per ottenere un alto numero di visite.

Per diffondere i propri contenuti i social network sono indispensabili. Infatti, condividendo le proprie pagine web su Facebook o Twitter (anche su Google+ e LinkedIn), possiamo aumentare il traffico sul nostro sito rendendo ogni post interattivo e interessante per i nostri contatti e per altri utenti, che vengono attratti dal nostro articolo.

Open Graph protocol

Per sfruttare appieno tutte le potenzialità collegate all’uso dei social, va ottimizzata al meglio ogni azione che intendiamo intraprendere online: esistono strumenti, plugin e protocolli html, utili a facilitare il lavoro sia ai programmatori che ai webmaster e a chiunque voglia che il proprio sito venga visitato, condiviso e conosciuto dal numero più alto di persone possibile.

Per quanto riguarda gli aspetti più tecnici, l’Open Graph protocol, introdotto da Facebook dal 2010, permette, nel momento nel quale condividiamo una pagina web o un contenuto, di creare un post più incisivo e interattivo per l’utente che lo visualizzerà.

Questo ne è un esempio:

post_social

Con l’inserimento nel codice html di alcuni, così detti, “meta tag”, la pagina che vogliamo condividere viene riconosciuta da Facebook (o da Twitter, che usa l’Open Graph protocol per le sue “Twitter cards”) e il post viene formattato in maniera coerente con le immagini e la descrizione che sceglie il gestore del sito a monte. Si evitano così tutti quei fastidiosi post nei quali le immagini proposte da Facebook non c’entrano niente con l’argomento dell’articolo o, addirittura, vengono condivisi senza neanche un’immagine a corredo.

Ormai è riconosciuto universalmente che l’impatto di un’immagine nei social è fondamentale per interagire con i nostri visitatori; grazie all’Open Graph protocol, abbiamo uno strumento formidabile per creare maggiori interazioni con i nostri contatti o con nuovi utenti.

Per chi fosse interessato ad approfondire l’argomento, consigliamo questo link —> http://goo.gl/6GDHic

Come inserire i Social Button nel tuo sito 1 Minute Site

Il CMS (Content Management System) di 1 Minute Site, dal canto suo, mette a disposizione dell’utente registrato fin da subito la possibilità di condividere sui social ogni pagina e ogni contenuto pubblicato, grazie ai “bottoni social” presenti e che l’utente del CMS può rendere visibili sul proprio sito (o nascondere) secondo le proprie esigenze.

sito_web_social

social_network

Nei due esempi precedenti, possiamo vedere dove vengono inseriti i tasti social nel CMS di 1 Minute Site sulla pagina web online così come verrà visualizzata dal visitatore.

Per gestire la visibilità dei tasti social sul proprio sito, invece, basta cliccare, dopo aver effettuato l’accesso nel pannello di controllo, sul bottone  “pagine”, in alto a destra, che ci porterà nella sezione “gestione pagine”. A questo punto, sarà sufficiente cliccare sul tasto “impostazioni pagina” della pagina che vogliamo modificare e andare sulla scheda “avanzate” (vedi sotto), per selezionare l’opzione social nel modo che vogliamo.

social_network

Perciò, la soluzione migliore per poter divulgare contenuti validi e interessanti, è quella di cercare di integrare il più possibile ciò che vogliamo che i nostri visitatori leggano, osservino e condividano, con tutti i canali a nostra disposizione!

Perché è importante creare un Blog?

Cosa spinge numerose imprese e molti liberi professionisti ad affiancare al proprio sito web un blog? Perché è importante avere uno?

Crearne uno ti porterà a numerosi vantaggi… leggi l’infografica che abbiamo liberamente tradotto e capirai l’importanza di avere un blog.

Un sito web ormai ce l’hanno tutti: differenziati creando un blog!

perchè_creare_un_blog

Un blog aumenterà il traffico del tuo sito web

Attraverso un blog puoi creare una link building, linkando all’interno dei tuoi contenuti le pagine del tuo sito web, aumentandone così il traffico. L’attività di link building è molto importante per il posizionamento del tuo sito web.

Inoltre con un blog potrai indicizzare molte più pagine rispetto a quelle che ti garantisce il sito, amplificando la tua potenza e aumentando visite verso il tuo sito web.

traffico_seo_blog

I vantaggi di avere un blog

E’ stato dimostrato che i contenuti di un blog convincono molto di più un cliente ad acquistare, rispetto alla tipica pubblicità, infatti permettono di conoscere meglio l’azienda, di percepire i suoi valori, la sua cultura e ciò di cui si occupa.

Ma il dato sorprendente della ricerca è che gli utenti, quando leggono gli articoli di un blog, sviluppano dei sentimenti positivi nei confronti dell’azienda e sono più felici, favorendo così il processo d’acquisto.

vantaggi_blog

Crea un blog e gli utenti ti seguiranno!

Avere un blog con molti articoli pubblicati aumenterà la probabilità che i tuoi utenti si appassionino a ciò che scrivi diffondendo i tuoi post sul web. Se scriverai contenuti di valore i tuoi visitatori si faranno carico dei tuoi messaggi diffondendoli sui Social e aumentando così il traffico alle tue pagine web.

leggere_blog

Quando pubblicare i post per aumentare il tuo traffico?

Vuoi coinvolgere sempre di più i tuoi lettori? Pubblica nei momenti migliori della giornata.

E’ stato dimostrato che i momenti migliori per diffondere in rete i propri post sono il lunedì ed il giovedì, verso le 10 di mattina.

Mentre i tuoi colleghi fanno il primo break della giornata, tu lavora e pubblica il tuo post!

creare_blog

Qui puoi trovare l’intera infografica tradotta

L’utilizzo delle immagini sono fondamentali per il tuo blog: impara ad usarle ed iscriviti al webinar gratuito di Davide Licordari,organizzato in collaborazione con 1 Minute Site, “Come usare le Immagini nei Social per Promuovere il Tuo Sito Web” – 26 Marzo dalle 13 alle 14, in diretta YouTube.

 

Creare un sito web: le 10 parole che devi assolutamente conoscere!

Simona Bigazzi all’inizio del webinar “come migliorare la visibilità di un sito web su Google ha chiarificato il significato di alcune parole.

Quando crei un sito web sicuramente ti troverai di fronte ad alcune parole incomprensibili e che conoscerne il significato ti semplificherebbe la vita sul web!

Di seguito riportiamo le più frequenti:

  1. Banner, pubblicità su internet con immagini in vari formati, spesso con link verso una pagina web di atterraggio.
  2. CMSContent Management System (in italiano sistema di gestione dei contenuti), è uno strumento usato dai webmaster con il compito di facilitare la gestione dei contenuti di siti web, senza il bisogno di possedere conoscenze tecniche particolari di programmazione web. Anche 1 Minute Site è un CMS che ti permette di creare e gestire un sito web senza particolari conoscenze del codice HTML. Attraverso un pannello di amministrazione protetto da password e username è possibile aggiornare e arricchire  i contenuti del sito web in qualsiasi momento, purché vi sia una connessione internet.
  3. HTML, Hyper Text Markup Language, linguaggio di tipo statico utilizzato per la realizzazione di contenuti di una pagina web.
  4. pagine_webEmbed, dall’inglese To Embed, significa incorporare un codice, cioè inserire nel sito un contenuto proveniente da un altro sito.Un esempio è quello di inserire, grazie ad un codice, una mappa di google o un video di YouTube sul tuo sito web.
  5. inserire_contenutiJPEG, Joint Photographic Experts Group, è il formato più diffuso per le immagini sul web. Quando inserisci le immagini nel tuo sito web utilizza questo formato, ma stai attento alla loro pesantezza e ricordati di rinominarle con le parole chiave che hai scelto per l’indicizzazione del tuo sito web!
  6. Landing Page: è una pagina web sulla quale atterrano i visitatori, dopo aver cliccato su un annuncio pubblicitario o sull’anteprima di un contenuto. Il suo principale scopo è quello di attirare traffico verso il tuo sito. Si utilizzano per creare delle pagine SEO, indicizzate per determinati argomenti, focalizzate su determinate parole chiave e solitamente sono pagine che non appaiono nel menù. Quando crei una Landing Page cerca di “linkarle” tra di loro per creare una link building interna al sito, importante ai fini del posizionamento.
  7. landing_pagePagerank, valore numerico da 0 a 10 attribuito ad ogni pagina web indicizzata sul motore di ricerca Google.
  8. PagerankParola Chiave, cioè una frase o una parola che un utente digita sul motore di ricerca per trovare ciò che sta cercando.
  9. SEO, Search Engine Optimization, attività per migliorare rilevazione, analisi e lettura del sito web da parte dei motori di ricerca, volte a migliorare il posizionamento nella SERP.
  10. SERPSearch Engine Results Page, in italiano “pagina dei risultati del motore di ricerca“, cioè l’elenco ordinato che un utente ottiene come risposta quando effettua una ricerca online.

ricerca_di_risultati

Bene adesso sei pronto per iniziare a creare il tuo sito web!

Se vuoi migliorare l’utilizzo delle immagini sul tuo sito web iscriviti al webinar gratuito di Davide Licordari,organizzato in collaborazione con 1 Minute Site, “Come usare le Immagini nei Social per Promuovere il Tuo Sito Web” – 26 Marzo dalle 13 alle 14, in diretta YouTube.

 

Scrivere sul web: impara ad organizzare i tuoi contenuti!

Lezione_II_come _scrivere _sul _webTi ricordi quando la maestra ci insegnava a scrivere i temi di italiano? Dovevano essere lunghi e composti da un’introduzione (il famoso cappello), da un corpo centrale e da una bella conclusione… beh è arrivato il momento di ribaltare le tue conoscenze se vuoi scrivere sul web!

Piramide rovesciata

La piramide rovesciata è la prima regola per una buona scrittura sul web e consiste nel concentrare le informazioni più importanti all’inizio della pagina, distribuendo poi le altre in ordine di importanza decrescente.scrivere_sul_web

Nel primo periodo dovresti idealmente includere le famose 5 W del giornalismo:

  1. Who, il chi
  2. What, il cosa
  3. When, il quando
  4. Where, il dove
  5. Why, il perché

Solo con questa tecnica potrai:

  • sfruttare la scarsa attenzione del navigatore,
  • indicizzare al meglio la pagina, perché le parole chiave saranno tutte concentrate sulle prime righe del tuo testo.

Frammentazione del testo

Quando strutturi il testo, per le pagine web del tuo sito, cerca di non spaventare il tuo utente con il famoso “muro di parole“, ma suddividi il tuo contenuto in più paragrafi.

Facciamo subito una prova: quale testo attira di più la tua attenzione? La prima o la seconda figura?

come_scrivere_sul_web

Sicuramente la seconda, perché ti permette di capire di cosa si parla ed eventualmente di andare a cercare l’informazione che più ti interessa.

Lascia respirare il tuo utente, frammenta in paragrafi i tuoi testi, rendendoli brevi e affrontando non più di una tematica. Il tema centrale deve apparire subito nella prima frase, chiamata topic sentence!

Scrivere i contenuti delle tue pagine web seguendo la metodologia della piramide rovesciata non è certo cosa semplice, ma vedrai che sarà una mossa efficace per aumentare la permanenza dei tuoi utenti sul tuo sito web.

Ma non è finita qui… cerca di creare delle pagine web che siano facilmente perlustrabili, facendoti aiutare anche da titoli, sottotitoli, grassetti e corsivi.

Sei interessato all’argomento? Vorresti sapere qualche cosa in più su titoli, sottotitoli, corsivi e grassetti… continuate a seguire le nostre lezione su “Come scrivere sul web”, parleremo proprio di questo nel prossimo articolo!

 

Non dimenticarti di iscriverti al webinar gratuito di Davide Licordari, organizzato in collaborazione con 1 Minute Site, “Come usare le Immagini nei Social per Promuovere il Tuo Sito Web” – 26 Marzo dalle 13 alle 14, in diretta YouTube.

Vuoi sapere come i tuoi utenti leggono le informazioni sul web? Ripassa la prima lezione:

Scrivere sul web: come leggono gli utenti del web?

Inbound Marketing: i 5 elementi essenziali

Si sente spesso parlare di strategie di Inbound Marketing, ma a cosa ci si riferisce esattamente?

L’infografica che abbiamo tradotto liberamente paragona gli aspetti che caratterizzano l’inbound marketing ai 5 elementi del mondo Ayurveda: terra, aria, fuoco, acqua ed etere.

Email

L’e-mail marketing è uno strumento potente per migliorare i rapporti con il cliente, incrementare le vendite ed ottimizzare la comunicazione dei vostri servizi. Il vantaggio dell’email sta proprio nella personalizzazione del servizio che offri al tuo cliente, quando scrivi un’email pensi ad uno specifico target e personalizzandone il contenuto.

Email marketing

Seo

Una buona attività seo aiuta non solo ad aumentare esponenzialmente il traffico al tuo sito web, ma ti aiuta anche a raggiungere le vette di Google. Parole chiave, contenuti, link building è ciò su cui devi puntare per rendere davvero competitivo il tuo sito web.

SEO

Social Media

Sono gli amplificatori dei tuoi messaggi e delle tue attività. Attraverso di essi puoi raggiungere con facilità un elevato numero di utenti, e se interagirai con loro con costanza diventeranno i tuoi primi sostenitori e coloro che diffonderanno i tuoi contenuti in rete!

Social_Media

Contenuto

Ormai lo abbiamo ripetuto più volte, i contenuti sono uno degli elementi più importanti per coinvolgere ed attirare l’attenzione degli utenti. Un buon contenuto, curato in tutti i suoi dettagli, con le parole chiave giuste e con un layout attraente è ciò che ci vuole per rendere il tuo sito web accattivante.

Content_Marketing

Design

Un’ottimo design è la cornice che da quel tocco in più alle tue pagine web. La scelta del template è davvero cruciale, un colore sbagliato potrebbe farti perdere traffico importante o dare un’impressione sbagliata del tuo sito web. Ricordati che moltissimi utenti ricercano le loro informazioni tramite mobile, quindi prevedi un template responsivo per il tuo sito web!

Template_design

Una buona strategia di Inbound Marketing dovrebbe essere strutturata come raffigurato nel grafico sottostante:

  • individua i bisogni dei consumatori;
  • metti a conoscenza i tuoi utenti di ciò che offri, delle novità che riguardano il tuo settore;
  • dai ai tuoi utenti le informazioni e la possibilità di interagire tra di loro e con te;
  • fortifica sempre più le relazioni con i tuoi utenti, pianifica una strategia di email marketing;
  • tutte queste attività ti serviranno per farti appoggiare dai tuoi clienti, che diventeranno a loro volta i divulgatori della tua attività!

Processo_Inbound_Marketing

 

Qui puoi trovare l’intera infografica tradotta!

Iscriviti subito al webinar gratuito di Davide Licordari, organizzato in collaborazione con 1 Minute Site, “Come usare le Immagini nei Social per Promuovere il Tuo Sito Web” – 26 Marzo dalle 13 alle 14 in diretta YouTube.

Ti possono interessare anche:

Le Immagini sui Social Network: scopri come utilizzarle al meglio con Davide Licordari

Torna l’appuntamento con i webinar di 1 Minute Site: dopo aver parlato di content marketing e visibilità su Google, questa volta ci occuperemo di social network ed in modo particolare scopriremo come utilizzare al meglio le immagini per promuovere il nostro sito web.

davide_licordariA farci compagnia, sarà un ospite davvero speciale: si tratta di Davide Licordari esperto di comunicazione sul web e digital P.R.

Come usare le Immagini nei Social per Promuovere il Tuo Sito Web” sarà un webinar davvero da non perdere.

Con Davide affronteremo diversi argomenti e troverai sicuramente qualche spunto interessante per trasformare la tua presenza sui social in una concreta possibilità per farti conoscere e migliorare la visibilità del tuo sito web.

In particolare:

  • parleremo dell’importanza delle immagini nei social network
  • scopriremo come usare al meglio le immagini su Facebook, Pinterest, Twitter e Instagram
  • impareremo come promuovere un prodotto/sito sui social network grazie alle immagini
  • prenderemo spunti interessanti da case history di successo

Niente male non credi?
Allora non perderti l’appuntamento! Il 26 Marzo 2015, trascorri la pausa pranzo in nostra compagnia, l’evento sarà del tutto GRATUITO!

Come faccio a partecipare?

Iscriviti Subito, potrai prendere parte alla diretta, ponendo domande al nostro ospite ed al team di 1 Minute Site!

Una volta iscritto riceverai via e-mail il link alla pagina per seguire la diretta del webinar…collegati ovunque tu sia, anche comodamente seduto sul divano, per partecipare ti basteranno una buona connessione ed un PC.

ISCRIVITI ADESSO
26 Marzo 2015 – dalle 13 alle 14

 

E per non perderti tutte le novità sull’evento, rimani connesso al mondo 1 Minute Site!

Seguici su Google Plus e Facebook!!

Un Sito Web per la Tua Attività: Segui l’esempio di Lucidatura Pirenzo

Layout semplice e lineare, ampio spazio ai contenuti: è on-line il nuovo sito web di Lucidatura Pirenzo, specializzata nella fornitura e nella posa in opera di rivestimenti, piastrelle e zoccolini in marmo.

Creare Sito Web - 1 Minute Site

Già dalla home page è possibile conoscere qualche dettaglio in più sui lavori realizzati, ma è accedendo alle sezioni interne che è possibile conoscere nel dettaglio gli specifici servizi offerti.

Ricche gallery fotografiche mostrano infatti le diverse realizzazioni. Particolarmente interessante anche l’utilizzo della sidebar che consente all’utente di avere sempre a portata di click le informazioni di contatto.

Numero di telefono ma non solo: grazie al form contatti gli utenti hanno la possibilità di richiedere facilmente sopralluoghi e preventivi gratuiti.

Se hai anche tu un’attività e vuoi farti conoscere on-line che ne dici di creare subito il tuo sito web?

Facile, veloce e personalizzabile…sarai on-line in un click.

CREA IL TUO SITO

I risultati del nostro sondaggio sul Webinar di Simona Bigazzi

webinar-webmarketing

 

Il 25 febbraio scorso eravate in tanti collegati per seguire Simona Bigazzi durante il nostro secondo Webinar e di questo vogliamo prima di tutto ringraziarvi.
Con Simona abbiamo offerto una panoramica sulle pagine principali di un sito web e come ottimizzarle per catturare traffico.

Inoltre Simona ci ha fornito alcuni trucchi pratici per organizzare la grafica di queste pagine, sia per colpire dal punto di vista emozionale, sia per offrire un layout che invogli l’utente a contattarci.

Il video del Webinar è disponibile on line -> Clicca qui

Anche le slide illustrate da Simona sono disponibili per il Download -> Clicca Qui

Ma qual è il giudizio degli utenti sul nostro Webinar?

Per chi ha seguito il webinar abbiamo inviato un piccolo questionario per fornirci non solo dei giudizi, ma anche per offrirci spunti di miglioramento, suggerirci i prossimi argomenti da affrontare e, cosa che ci ha fatto più piacere, molti di voi sono pronti per partecipare ai nostri prossimi appuntamenti.

Ecco quindi i risultati.
Gradimento globale del Webinar percentuale bulgara del 96%.

sondaggio webinar

 

Cosa ha funzionato e cosa no?

Ce l’avevate segnalato anche in diretta: l’audio non è stato il massimo. Miglioreremo.
Cercheremo di migliorare anche aprendo prima il question time e cercheremo di rispondere a tutte le vostre domande in diretta.

Per tutto il resto c’è il nostro Gruppo su Google + 1Minutesite Expert per continuare ad interagire con noi.

webinar aspetti

 

Quale sarà il prossimo argomento del Webinar?

Intanto vi diamo una data: Giovedì 26 Marzo ore 13:00 per il prossimo Webinar di 1Minutesite.
Vi diamo anche un ospite: Davide Licordari che ci parlerà come promuovere, attraverso i Social il vostro sito web e in particolare come usare le immagini.

Queste sono state invece le risposte rispetto agli argomenti che vorreste continuare ad approfondire con noi.

 

 

prossimo webinar

Il 32% di voi vorrebbe seguire un Webinar sul Web Design e Usabilità.
Seguono SEO, Adwords e Social Media.

Ebbene faremo in modo di seguire la vostra traccia.

Inoltre, in occasione del prossimo Webinar apriremo una call per selezionare dei casi studio e inserire il vostro contributo per illustrarci la vostro caso di successo.
Preparate il materiale e continuate a seguirci.

 

 

Scrivere sul web: Come leggono gli utenti del web?

Quando organizzi i testi per la pagina del tuo sito web, ti sei mai chiesto come vengono letti dai tuoi utenti? Come scrivere sul web

Jakob Nielsen, il più noto esperto di usabilità, se l’è chiesto ed ha risposto: “Non leggono“!

Risposta al quanto categorica e che necessita qualche precisazione. Con tale affermazione l’esperto si riferisce ad un atteggiamento comune in cui l’utente “scorre la pagina e legge con attenzione solo le parti che ritiene interessanti.

Gli utenti adottano una particolare modalità di lettura, detta “scanning“, che consiste nel perlustrare velocemente la pagina, fissando lo sguardo su alcuni punti visivamente attraenti, come titoli, sottotitoli, parole evidenziate in neretto, link.

Sotto troverai qualche consiglio per rendere attraente il tuo sito web.

Scome scrivere per il  webecondo le ricerche di Nielsen l’80% dei lettori si comporta così, e solo il 20% di loro legge parola per parola.

Numerosi studi di usabilità, condotti con la tecnica di eyetracking, hanno evidenziato una tendenza abbastanza uniforme dei movimenti oculari degli utenti alla visione di pagine web che ricordano la forma di una F.

  • Gli utenti trascorrono il 70% del tempo a guardare la parte sinistra e solo il 20% la parte destra,
  • l’attenzione generalmente si sofferma sulle prime righe.

Rapidità e informazioni utili

I lettori leggono le informazioni sul web, perché vogliono raggiungere un obiettivo che può essere: comprare un biglietto aereo, fare un bonifico, scaricare il bando di un concorso.

Per questo mirano a conseguire il massimo risultato, ottimizzando i tempi.

Ricorda: gli utenti sono impazienti ed al primo accenno di noia abbandoneranno senza esitazione il tuo sito web!

Quanto è “appiccicoso” il tuo sito web?

I vari mezzi di comunicazione online ed offline si distinguono tra loro in base al grado di “stickiness”, la loro capacità di tenere “appiccicati” i lettori allo schermo.

In questo contesto i siti web sono considerati non-sticky… ti stai chiedendo il perché?

Il motivo sta nella numerosità dei siti web presenti in rete e nella facilità di spostarsi da un sito all’altro.

Gli utenti online prendono decisioni fulminee ed istantanee, che li portano a cambiare fonte di informazione senza pensarci troppo su.

L’attenzione dei lettori è un bene prezioso e ogni sito ha solo pochi secondi per conquistarla e mantenerla.

Rendi il tuo sito web “appiccicoso”

  • usa uno stile colloquiale, che evochi un dialogo tra due persone;
  • utilizza sottotitoli, parole in neretto e liste verticali;
  • sii coinciso, elimina introduzioni e preamboli;
  • privilegia fatti e dati oggettivi;
  • inserisci le informazioni più importanti nei punti in cui si sofferma l’occhio degli utenti (secondo la scansione ad F).

Vuoi saperne di più?

Tutti questi temi verranno approfonditi nelle prossime lezioni di scrittura per il web: continua a seguirci!